Home Centro studi per la Scuola Pubblica - CESP Padova Home

TFA - proposta INTEGRAZIONE - Centro Studi per la Scuola Pubblica di Padova
Home > news > TFA - proposta INTEGRAZIONE

TFA - precariato

TFA - proposta INTEGRAZIONE

TFA ultime notizie

lunedì 5 dicembre 2011

All’attenzione del MIUR, degli uffici competenti, delle OO.SS e degli organi di stampa

In seguito all’incontro avvenuto con il Ministro dell’Istruzione e della Ricerca nella giornata di Martedì 30 Novembre 2011, in merito alla strutturazione dei TFA e dei corsi abilitanti per la Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria, il gruppo "Docenti con almeno 360 giorni di servizio", costituitosi sul portale online Facebook, desidera portare all’attenzione della Vostra Organizzazione Sindacale quanto segue.

Stando a quanto riferito dai principali siti web d’informazione scolastica in merito al tavolo di confronto di cui sopra, i decreti attuativi, firmati dal precedente Ministro dell’Istruzione, dovranno essere rivisti, emendati e firmati dal nuovo Ministro, insediatosi dopo la data di pubblicazione degli stessi.

In virtù di quanto emerso, vogliamo rilevare a nostra volta le contraddizioni in seno ai decreti attuativi in questione. Essi non tengono conto dei diritti degli insegnanti in possesso di diploma magistrale e dei docenti non abilitati con almeno 360 giorni di servizio.

Alcune normative vigenti, vedansi la direttiva europea 2005/36CE, la legge 143/04, articolo 2, nonché il precedente del DM 85/05, stabiliscono che le succitate categorie abbiano diritto ad intraprendere un percorso abilitante, in linea con i titoli posseduti, con il servizio prestato e con quello in fieri. Il Tirocinio Formativo Attivo, così come è stato concepito, non tiene conto di questi aspetti, parificando docenti con anni di esperienza a studenti neolaureati senza un solo giorno dietro a una cattedra.

Chiediamo che, alla luce di queste incongruenze, nel tavolo di discussione previsto per il giorno 6 Dicembre 2011 e negli incontri successivi, le OO.SS. tengano conto di quanto esposto in questa missiva in merito ai diritti che spettano agli insegnanti in possesso di diploma magistrale e ai docenti con almeno 360 giorni di servizio.

Per queste motivazioni, chiediamo l’istituzione di un canale abilitante differente dai TFA, così come vanno profilandosi, ovvero l’accesso ai medesimi in sovrannumero e con un’organizzazione dei corsi che non entri in contrasto, in itinere, con l’eventuale servizio che ogni docente dovrà svolgere presso la propria istituzione tra quelle del circuito scolastico nazionale.

RingraziandoVi per l’attenzione e la disponibilità, porgo distinti saluti.

Nicolò Blunda