Home Centro studi per la Scuola Pubblica - CESP Padova Home

Liceo Fermi di Padova DiD/DaD on the road - Centro Studi per la Scuola Pubblica di Padova
Home > news > Liceo Fermi di Padova DiD/DaD on the road

discussione

Liceo Fermi di Padova DiD/DaD on the road

da TGPadova.it

martedì 17 novembre 2020, di cesppadova

un flashmob Liceo Fermi di Padova per chiedere progettualità vera sulla scuola.

da TGPadova.it

JPEG - 57.3 Kb

La pandemia ha fatto rimanere a casa migliaia di studenti a fare lezione dietro ad un monitor da ormai quasi nove mesi (salvo una breve opportunità di didattica in presenza all’inizio di quest’anno). ’’Questo Flash Mob è stato un successo per noi - dichiara Danilo Amedei, Rappresentante della Rete degli Studenti Medi di Padova - Volevamo far vedere alla cittadinanza che esistiamo ancora, che gli studenti della città e i loro problemi non sono spariti solo perchè nascosti dietro lo schermo di un computer o di un cellulare. Vogliamo ribadire che per gli studenti la scuola è necessaria, che ci manca vivere i nostri spazi insieme e che la Dad è uno strumento emergenziale che presenta però ancora molti problemi. Difetti organizzativi, disuguaglianze nell’accesso all’istruzione, assenza di una regolamentazione reale che garantisca a tutti gli studenti e i docenti il rispetto dei loro diritti sono problemi che permeano ancora tutto il sistema scolastico del nostro paese."

’’Oggi ci tenevo ad essere presente anche io come studentessa e cittadina - Afferma Beatrice Bertogno, Rappresentante di Istituto del Liceo Cornaro di Padova - Siamo consapevoli che la Dad sia uno strumento emergenziale, vorremmo almeno fosse strutturata in maniera più precisa e simile in tutte le scuole, altrimenti si rischia un aumento esponenziale delle disuguaglianze nell’accesso all’istruzione e a un grado di formazione adeguato per tutti e tutte. Abbiamo bisogno anche di rassicurazioni e sicurezze su quello che aspetta noi studenti di quinta nei prossimi mesi. Non possiamo per l’ennesima volta arrivare a marzo senza avere idea di come sarà strutturato il nostro esame di maturità’’.

Sostegno anche dal comitato Priorità alla Scuola. "Dalle posizioni dell’OMS e del Comitato Tecnico Scientifico, agli appelli sempre più numerosi di medici virologi, psicologi e pedagogisti, ormai è chiaro che riportare la scuola in presenza dev’essere una priorità" dice Davide Guerini, genitore del comitato padovano. "Questo può essere fatto solo rimettendo la scuola al centro della politica del Paese: chiediamo a Governo e Regione finanziamenti immediati per salute e istruzione, bisogna potenziare il trasporto pubblico e le strutture sanitarie di test e tracciamento per potere tornare a scuola in presenza il prima possibile, ne va del futuro di milioni di studenti e studentesse e del Paese tutto".

qui puoi vedere il video