MPI
USR Veneto
USP Padova
Comune Padova
Provincia Padova
Regione Veneto
Italia - servizi
Europa


Centro Studi per la Scuola Pubblica
via Cavallotti 2 - Padova
tel.049692171 - fax.0498824273
email: info@cesp-pd.it



CESP nazionale
CESP Bologna
Scuola e Costituzione
Rete Scuole
Comitato genitori
Ass. per i diritti dei lavoratori
Cobas della scuola
Normativa
  

Sito dalla scuola e per la scuola bene comune, di tutti e per tutti.
Se vuoi ricevere INFO_azione a cura del CESP di Padova invia una mail qui oppure visita il forum

Rubrica: materiali


20 agosto 2017 Per chi non c’era o ne ha perso la memoria. UNA STAGIONE DI LOTTA COBAS
Riscopriamo l’orgoglio – Il rinnovo contrattuale ottenuto col blocco a oltranza degli scrutini negli anni ’80 di Antonio Guerriero e Vinicio D’Intino, da Professionisti Scuola Network Le retribuzioni dei docenti sono ormai ferme ai livelli del 2008 nonostante da oltre un anno si stia discutendo del rinnovo del contratto dei dipendenti pubblici, discussione ancora lontana dalla effettiva conclusione, con aumenti previsti effettivi di poco più di 25 euro mensili effettivi. Il tutto mentre il (...)
13 agosto 2017 Cosa manca al movimento della scuola
Cosa manca al movimento della scuola Una piattaforma per «un’altra scuola possibile», tuttavia, non dovrebbe incorrere in un errore: decantare le virtù del buon tempo andato di Jacopo Rosatelli da il manifesto «Quando per noi la misura sarà veramente colma?» si domanda giustamente Laura Marchetti commentando sul manifesto dell’8 agosto - vedi qui- la sperimentazione del diploma in quattro anni decisa dalla ministra dell’istruzione Fedeli. Quando nascerà un vasto movimento – innanzitutto di chi (...)
11 agosto 2017 LICEI BREVI, dott. Freud & ing. Taylor.
La ministra, Freud e il grande furto del tempo di Laura Marchetti, da il manifesto Scuola. Con i licei brevi, la ministra Fedeli propone l’idea nuova di scuola che conclude il processo di aziendalizzazione iniziato a metà degli anni ’90 nel senso più puramente toyotista. In un magnifico saggio degli inizi del ‘900, Freud attribuiva alcuni casi di suicidio fra i liceali viennesi, non alla famiglia o agli amici, ma alla scuola «al di sotto del proprio compito, quello di creare nei giovani il (...)
6 agosto 2017 DELITTI UMANITARI. MIGRANTI, ONG, GOVERNO, EUROPA
DELITTI UMANITARI. MIGRANTI, ONG, GOVERNO, EUROPA di Guido Viale da ilmanifesto.it Coloro che dalle coste della Libia si imbarcano su un gommone o una carretta del mare sono esseri umani in fuga da un paese dove per mesi o anni sono stati imprigionati in condizioni disumane, violati, comprati e venduti, torturati per estorcere riscatti dalle loro famiglie, aggrediti da scabbia e malattie; e dove hanno rischiato fino all’ultimo istante di venir uccisi. Molti di loro non hanno mai visto il (...)
27 luglio 2017 Il modello-insegnante della Fondazione Agnelli
Il modello-insegnante della Fondazione Agnelli di Giovanni Carosotti and Rossella Latempa da roars.it A metà giugno, la Fondazione Gianni Agnelli (FGA) ha reso pubblici i risultati di uno studio dal titolo Osservazioni in classe: come si sviluppano le competenze didattiche in Italia. rappresenta «la prima indagine condotta in Italia che riguardi l’osservazione diretta delle pratiche didattiche di oltre 1600 insegnanti di italiano e matematica». I dati parziali resi pubblici sono così (...)
10 luglio 2017 Formazione iniziale e reclutamento dei docenti.
Formazione iniziale e reclutamento dei docenti. di Edoardo Recchi* Comincio subito col dire che lo Schema di decreto legislativo 377 (recante riordino, adeguamento e semplificazione del sistema di formazione iniziale e di accesso nei ruoli di docente nella scuola secondaria per renderlo funzionale alla valorizzazione sociale e culturale della professione) contiene alcuni aspetti interessanti e potenzialmente positivi. Innanzitutto, l’inversione di due dei principali termini del discorso (...)
24 giugno 2017 Alternanza scuola lavoro. Giovane pragmatismo e vecchie utopie
Alternanza scuola lavoro. Giovane pragmatismo e vecchie utopie di Renata Puleo da lascuola3i Due riflessioni a partire dalla pubblicazione dell’inchiesta sull’Alternanza Scuola Lavoro (ASL) da parte dell’Unione degli Studenti (UdS), di cui su questo blog abbiamo già dato conto, e dalla lettura di un articolo apparso sull’ultimo numero di Le Monde Diplomatique, a firma del Presidente della Confederazione degli Studenti Universitari Cileni (giugno 2017). 1. L’ultima parte del fascicoletto (...)
17 giugno 2017 Cosa cambia con le deleghe della L. 107/2015
Cosa cambia con le deleghe della L. 107/2015 di Carmelo Lucchesi - relazione per il CESP di Palermo Il 14 gennaio 2017 il CdM ha approvato otto decreti attuativi previsti dalla legge n. 107/15; ne manca uno dei nove previsti nella legge, quello sulla revisione del Testo Unico (d. lgs n. 297/1994) per il quale è previsto un disegno di legge delega specifico e successivo. Questi schemi di Decreti legislativi dovevano essere adottati entro 180 giorni dall’entrata in vigore della legge (...)
10 giugno 2017 Educazione alla pace o preparazione alla guerra? I protocolli d’intesa MIUR-Ministero della Difesa
Vi proponiamo la relazione di Antonio Mazzeo al Corso di formazione nazionale per insegnanti "Le Guerre e i grandi processi migratori: l’impegno della scuola per comprendere il presente”, promosso dal CESP, il Centro Studi per la Scuola Pubblica – Catania, 18 maggio 2017. Educazione alla pace o preparazione alla guerra? I protocolli d’intesa MIUR-Ministero della Difesa di Antonio Mazzeo 18 maggio 2017. L’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore Statale “Carlo Gemmellaro” di Catania (...)
7 giugno 2017 Bilancio dell’anno scolastico 2016-17
Pubblichiamo questo intenso e vissuto intervento di Marina Boscaino, che abbiamo avuto, con piacere, quale relatrice in alcuni convegni CESP, come un bilancio del trascorso anno scolastico. Non ne condividiamo alcuni passaggi, su altri avremmo dei distinguo, su molti altri concordiamo. L’importante è discutere apertamente sull’ "annus horribilis" della scuola, magari sbilanciandoci - tutti - per chiarirci meglio e poter riprendere in mano l’iniziativa nella scuola e nella società, senza (...)
0 | 10 | 20 | 30 | 40 | 50 | 60 | 70 | 80 |...