MPI
USR Veneto
USP Padova
Comune Padova
Provincia Padova
Regione Veneto
Italia - servizi
Europa


Centro Studi per la Scuola Pubblica
via Cavallotti 2 - Padova
tel.049692171 - fax.0498824273
email: info@cesp-pd.it



CESP nazionale
CESP Bologna
Scuola e Costituzione
Rete Scuole
Comitato genitori
Ass. per i diritti dei lavoratori
Cobas della scuola
Normativa
  

Sito dalla scuola e per la scuola bene comune, di tutti e per tutti.
Se vuoi ricevere INFO_azione a cura del CESP di Padova invia una mail qui oppure visita il forum

Rubrica: materiali


7 dicembre 2018 L’INSEGNANTE DI TERRACOTTA: la riflessione di Michele Canalini, insegnante dei Professionali
L’INSEGNANTE DI TERRACOTTA: la riflessione di Michele Canalini, insegnante dei Professionali di Daniele Gambetta da ilmanifesto.it C’è un esercito fragile che si aggira per le città, un esercito di oltre settecentomila insegnanti sulle cui spalle, ogni mattina (e anche nel resto della giornata) pesano precarietà, flessibilità, responsabilità. È di questo esercito, paragonato a quello di statue dell’imperatore Shi Huang, che parla Michele Canalini nel suo recente saggio, L’insegnante di terracotta (...)
3 dicembre 2018 Giggino Di Maio, l’Italiano Qualunque
Giggino Di Maio, l’Italiano Qualunque L’araldo dell’onestà-tà-tà tra farsa e tragedia di Piero Bernocchi Per certi versi la parabola di Giggino “Ping” Di Maio potrebbe avere la rilevanza austera che spetta alle vicende di un personaggio da tragedia greca. Emerso dal nulla di lavoretti precari appena accennati, segnato dalla nomea di eterno fuoricorso universitario incapace di portare a termine l’iter di studi a Ingegneria e a Legge, di cultura modesta, su di lui, all’improvviso, sono calati i (...)
30 novembre 2018 Cambiare la scuola si può ...
Cambiare la scuola si può di Daniele Novara dal suo libro "Cambiare la scuola si può" ed. BUR UN PO’ DI STORIA: LE SCUOLE DI MUTUO INSEGNAMENTO Nel 1975 frequentavo la quinta liceo e, assieme ad altri studenti, ini­ziai un’esperienza pedagogica che per me fu molto importante: si or­ganizzava, in un quartiere popolare di Piacenza, un doposcuola. Fu in quell’occasione che mi imbattei nella famosissima esperienza di Bar­biana e, in particolar modo, nella Lettera a una professoressa. Erano (...)
28 novembre 2018 NOI MAREA, VOI VANDEA
NOI MAREA, VOI VANDEA da dinanamopress.it La potenza ha tante forme. Quattro ragazzine che camminano abbracciate con il pañuelo fuxia tirato sopra il naso. Gli striscioni che puntellano il corteo con i nomi delle città più disparate. I cartelli e i cori che esprimono le richieste più urgenti: basta violenza maschile sulle donne, libertà di scelta, no al Ddl Pillon e al decreto Salvini. il corteo è stato segnato da diverse azioni performative. Si è aperto con le ancelle che hanno letto il (...)
24 novembre 2018 "Smilitarizziamo le Scuole e le Università”
"Smilitarizziamo le Scuole e le Università” Premessa L’Italia è un paese in guerra e lo dimostra l’astronomica cifra che ogni anno i governi, qualsiasi schieramento politico rappresentino, spendono per mantenere l’apparato bellico, le basi militari e le missioni all’estero. La guerra è il riflesso dello scontro tra le potenze imperialiste - Usa, Russia, Cina e Ue - che per sopravvivere non hanno altra scelta che combattere per la vita o la morte della propria economia: ripartizione e (...)
20 novembre 2018 RISORSE PER IL PROSSIMO CONTRATTO
RISORSE PER IL PROSSIMO CONTRATTO di Giansandro Merli da ilmanifesto.it A gennaio 2018, in piena campagna elettorale, Luigi di Maio aveva detto che la scuola era in cima alle priorità del Movimento 5 stelle e che l’adeguamento degli stipendi degli insegnanti ai livelli europei costituiva una condizione necessaria per restituire prestigio e valore alla loro professionalità. L’attuale vicepresidente del consiglio e ministro del lavoro e sviluppo economico aveva assicurato che le risorse per (...)
17 novembre 2018 16 nov 2018 GLI STUDENTI IN PIAZZA
16 nov 2018 GLI STUDENTI IN PIAZZA di Roberto Ciccarelli e Giansandro Merli da ilmanifesto.it La sfida lanciata al governo populista dai centomila studenti medi che ieri hanno manifestato da Torino alla Sicilia e in Puglia è sulla natura del cambiamento che Lega e Cinque Stelle pretendono di rappresentare. «QUESTO NON È il vero cambiamento» diceva lo striscione di apertura dietro al quale hanno sfilato 5mila studenti romani. Non è un cambiamento prospettare misure improvvisate e cosmetiche (...)
9 novembre 2018 LINGUA, LINGUE. Didattica esperienziale, alcune riflessioni.
LINGUE. Didattica esperienziale, alcune riflessioni. di Sara Honegger da gliasini.org Propongo alcune riflessioni sul ruolo che la lingua e le lingue svolgono nel processo di integrazione. Sono pensieri scaturiti all’interno dell’associazione Asnada (Milano), grazie all’esperienza di insegnamento e di condivisione di pezzi di strada con persone di origine straniera, per lo più richiedenti asilo, rifugiati e minori non accompagnati. Segnalo la condizione giuridica perché non si può parlare del (...)
31 ottobre 2018 Alternanza scuola-lavoro sui sottomarini e i caccia da guerra
Studenti siciliani in alternanza scuola-lavoro sui sottomarini e i caccia da guerra di Antonio Mazzeo Gli stage di Alternanza Scuola Lavoro per gli studenti siciliani dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di Caltagirone e Mineo? Pagando 300 euro per cinque giorni tra i sottomarini, i caccia e gli elicotteri ospitati nelle basi di guerra pugliesi, con tanto di incursioni ed escursioni in compagnia dei fanti di marina del Reggimento “San Marco”. Mercoledì 24 ottobre (...)
27 ottobre 2018 INVALSI: cosa bolle in pentola?
INVALSI: cosa bolle in pentola? di Rossella Latempa da roars.it Una profilazione psicologica di massa degli alunni, a partire dalle scuole elementari, gestita in modo del tutto opaco da INVALSI. Raccogliere dichiarazioni sull’autostima, la fiducia, o le aspettative future di circa 2 milioni di studenti e considerarli possibili predittori di comportamenti sociali o educativi da adulti, significa confezionare un enorme database di ipotetici profili di cittadini, lavoratori, studenti (...)
0 | 10 | 20 | 30 | 40 | 50 | 60 | 70 | 80 |...