Home Centro studi per la Scuola Pubblica - CESP Padova Home

MEGLIO LA LIP - Centro Studi per la Scuola Pubblica di Padova
Home > proposte > MEGLIO LA LIP

tagli & ritagli

MEGLIO LA LIP

Proposta di legge alternativa alla scuola di Renzi

venerdì 3 ottobre 2014

Compila il sondaggio/questionario così: vai

Volantino del Coordinamento scuole in mobilitazione di Padova [in allegato]

PRESENTAZIONE DELLA LEGGE POPOLARE IN SENATO

Gentilissime senatrici, gentilissimi senatori
abbiamo appena appreso, con enorme soddisfazione ed una punta di commozione, la notizia della ripresentazione, a vostra firma, del testo della Legge di iniziativa popolare “per una buona Scuola per la Repubblica”.
A nome delle centinaia di insegnanti, genitori e studenti che contribuirono ad elaborarla con passione e competenza, a nome dei 100.000 cittadini che la sottoscrissero vi ringraziamo sentitamente del vostro atto di democratica generosità che speriamo possa aprire un dibattito ampio ed un confronto vero sulle sorti della Scuola italiana e sul suo futuro (e di conseguenza, a nostro avviso, anche sul futuro stesso del nostro Paese).
Vi chiediamo di sollecitarne e seguirne con attenzione il percorso parlamentare, impegno per il quale avrete tutto il sostegno nostro e delle centinaia di persone che, come Voi, hanno “adottato” la Lip (se avete un momento, guardate qui: http://adotta.lipscuola.it/).
GRAZIE !
Il Comitato per la ripresentazione della LIP


La LIP ha quindi ripreso il suo cammino!

Il disegno di legge è stato presentato oggi al Senato a firma dei seguenti senator@: Mussini (gruppo Misto), Petraglia (Gruppo Misto Sel), Montevecchi (M5S), Tocci (PD), Luzzi (PdL), Centinaio (Lega), Bignami (gruppo Misto), Bencini (gruppo Misto), Gambaro (gruppo Misto), Romani Maurizio (gruppo Misto), Serra (M5S), Ricchiuti (PD)

Qui di seguito le righe iniziali della relazione introduttiva:

Onorevoli Senatori! – La proposta di legge riguarda il sistema educativo di istruzione statale. Si tratta del frutto di una lunga e partecipata ideazione, nata dall’ascolto e dallo scambio tra centinaia di docenti, studenti e genitori. Fu depositata alla Camera dei Deputati il 4 agosto 2006 come legge di iniziativa popolare sostenuta da 100.000 firme raccolte da 120 comitati di base locali; incardinata nella XV legislatura, non vide la conclusione del suo iter neppure nella successiva e di conseguenza, come previsto dalla normativa vigente, decadde. Si tratta di un testo importante per il contenuto e ancor più per il metodo: il dibattito e la condivisione che ne hanno caratterizzato la genesi. I firmatari di questo disegno di legge hanno voluto mettersi a disposizione dell’iniziativa popolare, di questa modalità di ascolto e di interazione tra i diretti interessati nel processo formativo ed educativo; hanno voluto valorizzare un percorso, aiutando questa comunità ampia e viva a fare sentire la sua voce, superando gli ostacoli di una nuova raccolta di firme, che avrebbero ritardato la riapertura di una profonda e globale riflessione sui temi che questo disegno di legge propone.

L’illustrazione del contenuto e l’articolato ricalcano le intenzioni e i contenuti dell’esperienza sopra descritta.

Il testo che si propone detta le norme generali inerenti la scuola e definisce i livelli essenziali delle prestazioni per quanto attiene ai nidi d’infanzia, cui sono assegnate anche finalità educative e, pertanto, da considerarsi interni al sistema.

Scarica qui il testo della LIPe la relazione introduttiva completa

ORA SOSTENIAMONE IL PERCORSO MOLTIPLICANDONE LE ADOZIONI
Adotta e fai adottare il testo qui