Home Centro studi per la Scuola Pubblica - CESP Padova Home

Terzo giorno del presidio permanente a piazza Montecitorio - Centro Studi per la Scuola Pubblica di Padova
Home page > cobas scuola di padova > Terzo giorno del presidio permanente a piazza Montecitorio

comunicato

Terzo giorno del presidio permanente a piazza Montecitorio

INIDONEI & GOVERNO LETTA

domenica 8 settembre 2013

COMUNICATO STAMPA Cobas/Inidonei/ITP/Precari/Quota 96 Uniti per vincere

Terzo giorno del presidio permanente a piazza Montecitorio

Dopo le estemporanee esternazioni del PdL sulla necessità di licenziare i docenti malati per far posto ai precari ( affermazione che sta coprendo di ridicolo un intero partito), Cobas/Inidonei/ITP/Precari/Quota 96, tracciano un primo bilancio positivo dei tre giorni di presidio.
Si cominciamo, infatti, ad incassare i primi risultati della mobilitazione per “Quota 96”, visto l’impegno assunto dai deputati Walter Rizzetto, vicepresidente della commissione lavoro della Camera e Maria Marzana, commissione cultura della camera, ambedue del M5S, per risolvere la vicenda dei Q 96 e per trovare la copertura finanziaria. I deputati, che hanno garantito la loro presenza in piazza il 9 settembre ( ultimo giorno del presidio a Montecitorio), si impegneranno fin dagli inizi della prossima settimana per la calendarizzazione del progetto di legge n. 249.
I docenti inidonei, che incassano intanto il comunicato della senatrice Puglisi (PD) : "l’onorevole Elena Centemero forse non conosce il contenuto della cosiddetta ’norma della vergogna’ della spending review che il ministro Maria Chiara Carrozza ha assicurato alle VII commissioni di Camera e Senato di voler cancellare, con la unanime condivisione delle commissioni stesse, Pdl incluso", hanno così rilanciato il presidio, pronti a continuare la mobilitazione ad oltranza nel caso in cui ancora una volta dovesse essere disattesa la prevista, definitiva, approvazione del decreto ed invitano i colleghi e le colleghe a continuare ad assicurare la propria presenza in piazza Montecitorio, in particolare lunedì 9 settembre, quando, alle ore 11, si riunirà il Consiglio dei ministri per procedere all’approvazione del decreto scuola.

Appuntamento

in Piazza Montecitorio Domenica 8 e lunedì 9 settembre Alle ore 9

Anna Grazia Stammati
( esecutivo nazionale cobas)
Roma, 7 settembre 2013

Proprio per questo motivo dopo l’incontro il presidio si è trasformato in un’assemblea e i manifestanti hanno concordemente deciso di continuare la mobilitazione attraverso un presidio permanente che da giovedì 5 settembre proseguirà sino al 9, giorno di convocazione del Consiglio dei Ministri, nel quale si discuterà del decreto scuola.
Nel corso dell’assemblea è emersa la determinazione di compiere una pressione sui rappresentanti del governo affinché si assumano la responsabilità politica di trovare le risorse necessarie alla risoluzione di tutte le problematiche rappresentate dai lavoratori e lavoratrici che hanno deciso di mantenersi uniti nella mobilitazione per riuscire insieme ad avere riconosciuti i propri diritti.
Appuntamento giovedì 5 settembre alle ore 9 in piazza Montecitorio per dare inizio al presidio permanente. Si invitano tutte le componenti politiche e sociali interessate ad intervenire.