Home Centro studi per la Scuola Pubblica - CESP Padova Home

MOBILITAZIONE PRECARI - Centro Studi per la Scuola Pubblica di Padova
Home page > proposte > MOBILITAZIONE PRECARI

precariato

MOBILITAZIONE PRECARI

a Roma e nei territori

mercoledì 12 settembre 2012

ASSEMBLEA NAZIONALE PRECARI SCUOLA 9 SETTEMBRE – INIZIATIVE E GRUPPI DI LAVORO

Si riportano di seguito soltanto le iniziative decise dalla partecipata assemblea del 9 Settembre a Roma. A breve circolerà il documento elaborato dall’assemblea stessa. Alcune delle iniziative sono a Roma, altre di carattere nazionale o nazionale, ma realizzate localmente. Alcune saranno comunicate con contatti diretti.

- 13 Settembre (primo giorno di scuola): presidio degli studenti medi al MIUR durante il pomeriggio;

- 15 Settembre: piazze tematiche in tutta Italia; si propone come tema “epurazione precaria”;

- 22 Settembre: manifestazione nazionale a Roma ore 14,00 – 19,00;

- iniziative intermedie di protesta contro Profumo e lancio della manifestazione del 22:

· azioni forti e comunicative;
· volantinaggi nelle scuole;
· lavoro sui territori;
· assemblee nelle scuole;

- iniziative contro i provvedimenti presi dal Provveditorato di Mantova;

- 23 Settembre: assemblea nazionale a Roma del Coordinamento nazionale per la Scuola della Costituzione contro concorso, legge Aprea, ritiro dei tagli, per la generalizzazione scuola primaria, questione inidonei.

Si sono formati inoltre alcune commissioni e gruppi di lavoro:
- 1 commissione per scrivere l’appello da indirizzare alle organizzazioni sindacali e ai partiti per il sostegno alla manifestazione del 22;
- 1 commissione per la redazione del documento finale dell’assemblea;
- 1 gruppo di lavoro sui documenti che collabori con Marcella;
- 1 gruppo di lavoro contatti stampa che collabori con Vito;
- 1 gruppo di lavoro con l’avvocato Giuseppe Nobile per investigare le possibili vie legali contro il concorso;
- 1 gruppo di lavoro per approfondire la questione della creazione di una Associazione “Precari uniti contro i tagli”;
- 1 gruppo di lavoro per azioni sui social network (e.g. “stasera all’ora X mandiamo un tweet contro il

PRECARI UNITI CONTRO I TAGLI

vedi anche di seguito:

COMUNICATO STAMPA

SPENDING & INIDONEI

ATA PRECARI E INIDONEI ANCORA IN PIAZZA

SI SALDA

UN’ALLEANZA IMPORTANTE.

Oltre 150 lavoratori e lavoratrici, Ata e Inidonei ( docenti che per gravi patologie non possono stare in aula, che si vuole licenziare per riassumerli come applicati di segreteria o tecnici di laboratorio), si sono ritrovati insieme ieri, 11 settembre, a Roma presso la Funzione Pubblica per chiedere anche al Ministro Patroni Griffi ( dopo gli interventi fatti al MIUR sul Ministro Profumo) di non firmare il previsto decreto.

L’approvazione della spending ( convertita nella L 135 del 7 agosto), con il taglio del personale Inidoneo ed ATA, non finisce di suscitare indignazione per la doppia operazione che compie: finge di utilizzare personale malato, che non riuscirà a svolgere mansioni che non sono le proprie, trasformandoli in amministrativi e tecnici di laboratorio, per tagliare i posti da dare in ruolo agli ATA precari ( perché di questo si tratta ).

Il risparmio determinato dalla ‘deportazione’ dei docenti affetti da gravi problemi di salute nei posti del personale tecnico e di segreteria, comporterà la dequalificazione di 3.500 malati, tra i quali moltissimi non saranno in grado di svolgere le mansioni previste e pertanto, in base al DPR 171/2011, potrebbero essere dichiarati totalmente inidonei e licenziati.

Consapevoli di ciò, più di 150 lavoratori e lavoratrici si sono ritrovati nuovamente in piazza, in un sit-in a Palazzo Vidoni, dove ha sede la Funzione Pubblica, richiedendo un incontro. Una delegazione è stata ricevuta dal dottor Eugenio Gallozzi, responsabile delle relazioni sindacali e dalla dottoressa Simonetta Pasqua.

Il lungo colloquio ha permesso ai delegati Cobas, ai docenti inidonei, agli ATA precari e agli insegnanti ITP provenienti dagli Enti locali, di approfondire gli aspetti di una manovra che appare iniqua, inutilmente persecutoria, priva di un vero risparmio per lo stato. Sono stati affrontati tutti gli aspetti della questione del personale inidoneo, dal trasferimento sui ruoli ATA, alla dispensa e alle pensioni, ma non sono emerse novità di rilievo né per questi né per gli aspetti relativi al personale amministrativo e tecnico ( impossibilità della copertura di tutte le competenze necessarie per portare avanti il complesso lavoro amministravo, nessuna competenza tecnica, anche in termini di sicurezza, per i tecnici di laboratorio, da parte dei docenti inidonei ).

Il dottor Gallozzi ( che sembra aver appreso nel colloqio molte delle questioni riguardanti il personale presente ) ha dichiarato che avrebbe informato il ministro di quanto acquisito e fornito risposte ai manifestanti entro un paio di giorni. In relazione alla firma del decreto il responsabile delle relazioni sindacali ha ribadito che il testo è preparato dal MIUR e solo ‘ tecnicamente’ firmato dagli altri due ministri.

Relativamente alla proposta avanzata dalla delegazione per recuperare le cifre previste dalla spending ( utilizzo delle cifre delle Funzioni strumentali, pari a 140 milioni di euro ), si è ripresentato il problema della mancata volontà delle OOSS che siedono al tavolo delle trattative di entrare nel merito delle richieste poste dai lavoratori e dalle lavoratrici.

Le notizie giunte anche da altri incontri avuti appaiono però contraddittorie e vanno da una riconfermata volontà del ministro Profumo a non firmare il decreto inidonei, alla stesura di uno specifico decreto governativo per assicurare le assunzioni degli ATA precari per sbloccare la situazione, ma il tutto in un quadro di estrema incertezza.

In attesa di un chiarimento generale i docenti inidonei, i precari ATA ( amministrativi e tecnici) gli insegnanti tecnico pratici provenienti dagli enti locali si sono riconvocati secondo un programmato calendario di appuntamenti:

15 settembre Convegno nazionale CESP dei docenti inidonei a Roma PRESSO IL Centro Congressi Cavour ( Via Cavour 50/A- Stazione termini);

26/27 settembre incontro nazionale ATA precari/docenti Inidonei e nuovi presidi al MIUR e alla Funzione Pubblica;

diffusione e generalizzazione delle assemblee territoriali entro fine settembre ( assemblee già svolte: Roma, Pisa, Sassari, Bologna, Catania; da svolgere: Avezzano, Napoli, Palermo )

Avezzano MERCOLEDI’ 12 SETTEMBRE ORE 16.30 IIS BELISARIO/TORLONIA VIA XX SETTEMBRE

Napoli GIOVEDI’ 13 SETTEMBRE ore 17,00 presso la sede COBAS di Napoli Vico della Quercia 22 <http://www.cobasnapoli.org/scuola/> http://www.cobasnapoli.org/scuola/

Palermo Giovedì 13 settembre, alle ore 17.30 Presso la sede Cobas in piazza Unità d’Italia 11 Palermo

<http://cobasscuolapalermo.wordpress.com/> http://cobasscuolapalermo.wordpress.com/

Roma, 12 settembre 2012

Anna Grazia Stammati

( esecutivo nazionale Cobas)