Home Centro studi per la Scuola Pubblica - CESP Padova Home

ITI MARCONI di Padova: LA PROTESTA NON SI FERMA - Centro Studi per la Scuola Pubblica di Padova
Home > materiali > ITI MARCONI di Padova: LA PROTESTA NON SI FERMA

ITI MARCONI di Padova: LA PROTESTA NON SI FERMA

sabato 25 settembre 2010

SCUOLA: LA PROTESTA NON SI FERMA


RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE
ITIS MARCONI PADOVA

L’assemblea sindacale RSU dell’ITIS Marconi di Padova approva all’unanimità la seguente mozione, in continuità con le forme di mobilitazione espresse in giugno e culminate con il blocco degli scrutini:

· Ribadiamo la nostra opposizione ai cosiddetti ‘interventi di riordino ’ che sono solo tagli all’istruzione tecnica, consapevoli che la dequalificazione del servizio scolastico e l’impoverimento della preparazione degli alunni non potrà che avere conseguenze negative sul futuro del nostro Paese. Tale situazione è stata confermata da una sentenza del TAR e dalla presa di posizione negativa del CNPI.
· Esprimiamo il nostro vivo sdegno per la ‘manovra economica’ che fa pagare alla scuola pubblica il prezzo della crisi e colpisce il reddito del personale docente e ATA, stravolgendo il contratto di lavoro e i diritti acquisiti sui trattamenti previdenziali facendo sparire tre anni di anzianità di servizio.

L’assemblea invita il personale a prendere tutte le iniziative sindacali e legali per tutelare i propri diritti, ma nella consapevolezza che queste vie non sempre sono efficaci nel breve periodo, invita Docenti e ATA a mettere in atto forme di protesta immediate ed articolate, lasciando ad ognuno la possibilità di scegliere le forme individuali più appropriate tra:

· Non accettare spezzoni di cattedra
· Non accettare supplenze
· Non accettare di partecipare a gite
· Non accettare incarichi di coordinamento (organigramma)
· Votare scheda nulla alle elezioni dello staff
· Astenersi sulle FS
· Non accettare incarichi parascolastici ed extra scolastici
· Protocollare lettera di segnalazione di rischio nelle aule sovraffollate

Per aderire alla protesta bisogna dichiarare la propria disponibilità firmando il foglio allegato e indicando le proprie forme di adesione.
Padova, 21/09/10