Home Centro studi per la Scuola Pubblica - CESP Padova Home

Contratti a TD. Rinnovo e/ripristino ex DPCM 18/03/2020 - Centro Studi per la Scuola Pubblica di Padova
Home > Autodifesa > Contratti a TD. Rinnovo e/ripristino ex DPCM 18/03/2020

diritti & doveri

Contratti a TD. Rinnovo e/ripristino ex DPCM 18/03/2020

di Cobas - Comitati di base della Scuola del Veneto

sabato 21 marzo 2020, di cesppadova

Contratti a TD. Rinnovo e/ripristino ex DPCM 18/03/2020


Posto che diversi ISTITUTI SCOLASTICI non hanno provveduto ’motu proprio’ a rinnovare o a ripristinare i contratti a TD in essere durante il periodo di sospensione delle attività didattiche a seguito dell’insorgenza epidemica dovuta al COVID 19, si acclude di seguito l’art. 121DPCM e si allega la nota MPI sul punto. In allegato un modello di attivazione da parte dell’interessato/a.

ex Art. 121 DPCM 18 marzo 2020 ’Cura Italia’

(Misure per favorire la continuita’ occupazionale per i docenti
supplenti brevi e saltuari)

1. Al fine di favorire la continuita’ occupazionale dei docenti
gia’ titolari di contratti di supplenza breve e saltuaria, nei
periodi di chiusura o di sospensione delle attivita’ didattiche
disposti in relazione all’emergenza sanitaria da COVID-19, il
Ministero dell’istruzione assegna comunque alle istituzioni
scolastiche statali le risorse finanziarie per i contratti di
supplenza breve e saltuaria, in base all’andamento storico della
spesa e nel limite delle risorse iscritte a tal fine nello stato di
previsione del Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della
ricerca. Le istituzioni scolastiche statali stipulano contratti a
tempo determinato al personale amministrativo tecnico ausiliario e
docente provvisto di propria dotazione strumentale per lo svolgimento
dell’attivita’ lavorativa, nel limite delle risorse assegnate ai
sensi del primo periodo, al fine di potenziare le attivita’
didattiche a distanza presso le istituzioni scolastiche statali,
anche in deroga a disposizioni vigenti in materia.

il decreto dunque:

  • assicura la copertura finanziare per le supplenze brevi anche per il personale ATA;
  • prevede che il personale supplente sia dotato di propria dotazione strumentale per lo svolgimento dell’attività lavorativa;
  • Le disposizioni succitate sono state riprese dalla nota ministeriale del 18 marzo, che a quanto detto sopra, aggiunge il fatto che:
  • la disponibilità della suddetta dotazione strumentale potrà essere essere assicurata dal DSGA in quanto consegnatario e dal dirigente scolastico attraverso l’istituto del comodato d’uso. Tale indicazioni ministeriale, dunque, viene incontro a quei supplenti sprovvisti degli strumenti richiesti dal decreto.