MPI
USR Veneto
USP Padova
Comune Padova
Provincia Padova
Regione Veneto
Italia - servizi
Europa


Centro Studi per la Scuola Pubblica
via Cavallotti 2 - Padova
tel.049692171 - fax.0498824273
email: info@cesp-pd.it



CESP nazionale
CESP Bologna
Scuola e Costituzione
Rete Scuole
Comitato genitori
Ass. per i diritti dei lavoratori
Cobas della scuola
Normativa
  

Sito dalla scuola e per la scuola bene comune, di tutti e per tutti.
Se vuoi ricevere INFO_azione a cura del CESP di Padova invia una mail qui oppure visita il forum

giovedì 22 novembre 2018, di cesppadova

I DIRIGENTI SCOLASTICI NON HANNO ALCUNA COMPETENZA DISCIPLINARE OLTRE LA CENSURA

di Cobas - Comitati di base della Scuola di Terni


I DIRIGENTI SCOLASTICI NON HANNO ALCUNA COMPETENZA DISCIPLINARE OLTRE LA CENSURA

di Cobas della scuola di Terni

Importante sentenza n. 145/2018 pubblicata il 22/10/2018 RG n. 74/2017 della Corte di Appello di Perugia, che rigetta l’appello del MIUR, confermando la decisione di primo grado di una vertenza promossa e vinta dai COBAS comitati di base della scuola di Terni che annulla i provvedimenti disciplinari irrogati dal dirigente scolastico dell’ITT "Allievi-Sangallo" di Terni e che conferma che non c’è alcuna competenza disciplinare dei dirigenti scolastici verso i docenti oltre la censura scritta.

Una sentenza contro l’autoritarismo dei dirigenti che spesso irrogano sospensioni dall’insegnamento e dallo stipendio tentando di intimidire i docenti o di limitarne la libertà di insegnamento attraverso il "bastone" disciplinare, comminando sospensioni massive per "sorvegliare e punire" chi lavora per una scuola che sia una libera comunità educante, contro la scuola azienda dell’alternanza scuola-lavoro, dei bonus premiali, dell’INVALSI e dei presidi-podestà.

La sentenza della corte di appello di Perugia ribadisce che tutte le sospensioni dei docenti fino a 10 giorni, somministrate dai presunti presidi-podestà delle scuole possono essere impugnate per incompetenza: i dirigenti scolastici -che spesso sono parte in causa ed essendo direttamente coinvolti nei conflitti della scuola non offrono alcuna garanzia di terzietà - non possono sospendere i docenti dal servizio e dallo stipendio! Un’importante sentenza per la libertà di insegnamento e per l’agibilità democratica nelle scuole!

vedi allegato

Bookmark and Share