MPI
USR Veneto
USP Padova
Comune Padova
Provincia Padova
Regione Veneto
Italia - servizi
Europa


Centro Studi per la Scuola Pubblica
via Cavallotti 2 - Padova
tel.049692171 - fax.0498824273
email: info@cesp-pd.it



CESP nazionale
CESP Bologna
Scuola e Costituzione
Rete Scuole
Comitato genitori
Ass. per i diritti dei lavoratori
Cobas della scuola
Normativa
  

Sito dalla scuola e per la scuola bene comune, di tutti e per tutti.
Se vuoi ricevere INFO_azione a cura del CESP di Padova invia una mail qui oppure visita il forum

venerdì 6 luglio 2018, di cesppadova

comunicato Cobas

VENEZIA, NASPI NEGATA AI PRECARI

di Stefano Micheletti


COMUNICATO STAMPA

Naspi negata ai precari della scuola, mancano i contributi.

Domanda di disoccupazione respinta dall’INPS, i precari della scuola senza Naspi.

Scaduto il contratto a tempo determinato con la scuola, molti supplenti si sono visti respingere la domanda di sussidio di disoccupazione (NASPI) presentata all’INPS.

All’INPS non risultano i contributi che il Ministero dell’Economia e Finanze (MEF) avrebbe dovutoversare per i mesi di lavoro dei precari e delle precarie. Per i più fortunati, i contributi si fermano al 31 gennaio.

Tantissimi docenti precari, una volta terminato l’anno scolastico, restano senza un reddito pur avendo, sulla carta, diritto al sussidio di disoccupazione.

L’INPS sta respingendo anche le domande di riesame e si rifiuta di erogare la NASPI sulla base della documentazione cartacea presentata dai docenti, tra cui i cedolini, dove figurano chiaramente i contributi ai fini previdenziali.

Come Cobas - Comitati di Base della Scuola della provincia di Venezia - riteniamo molto grave che sia proprio lo Stato ad essere inadempiente nei confronti dei suoi dipendenti e a non garantire la piena attuazione dei loro diritti.

Chiediamo che la situazione dei contributi previdenziali venga regolarizzata subito, visto che migliaia di dipendenti pubblici rischiano di perdere il diritto alla disoccupazione per scadenza dei termini.

Chiediamo all’INPS di Venezia di trovare una soluzione per garantire il diritto dei precari della scuola ricevere nei tempi previsti questa importante prestazione a sostegno del reddito.

Invitiamo tutti i precari della scuola a monitorare la propria area riservata del sito INPS, per conoscere tempestivamente l’esito della domanda NASPI e per verificare se, nell’area “estratto conto contributivo”, figurano effettivamente i contributi relativi al servizio prestato.

Venezia, 6 luglio 2018

per i Cobas - Comitati di Base della Scuola della provincia di Venezia

Stefano Micheletti

Bookmark and Share